Redazione Paese24.it

Castrovillari, progettavano vendetta. Arrestati due fratelli per ricettazione

Castrovillari, progettavano vendetta. Arrestati due fratelli per ricettazione
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Volevano vendicarsi di un episodio successo lo scorso 20 dicembre, quando un uomo castrovillarese aveva esploso due colpi di fucile verso A.R., 1958, ferendolo ad un piede con un primo colpo e fallendo il secondo colpo rivolto al viso. In quella circostanza il responsabile era stato sottoposto a fermo ed attualmente in arresto al carcere di Castrovillari.

Così – da quanto emerso dalle indagini coordinate da Giuliana Rana, p.m. della Procura di Castrovillari – lo stesso A.R. e suo fratello C.R., classe 1953, entrambi noti alle Forze dell’Ordine, avevano deciso di farsi giustizia reperendo un’arma da fuoco. A tal fine i due avevano intrecciato relazioni con altri uomini, anch’essi già noti alle forze dell’ordine. Tra questi, M.A., arrestato lo scorso 18 febbraio perché trovato in possesso di un “revolver”, mentre si stava recando presso l’abitazione dei due fratelli per consegnare la pistola, come precedentemente concordato. A questo punto i due si sarebbero adoperati per reperire un’altra arma.

Nell’odierno pomeriggio (24 marzo), i carabinieri di Castrovillari – su disposizione del gip del tribunale di Castrovillari Letizia Benigno – hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei fratelli che, dopo le formalità di rito, sono stati condotti presso la casa circondariale di Cosenza.

La redazione

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *