Redazione Paese24.it

Nel cuore del Pollino riparte la stagione degli sport fluviali

Nel cuore del Pollino riparte la stagione degli sport fluviali
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Acquatrekking e rafting. Sono questi gli sport più scelti da tantissimi turisti (provenienti soprattutto dalla Puglia e dalla Campania), sotto le cime più alte del massiccio montuoso, nella vallata del Mercure/Lao, solcata dalle acque dell’omonimo fiume. E’ ripartita, così, la stagione degli sport fluviali nel cuore del Parco Nazionale del Pollino. Nel weekend del 25 e 26 aprile, le strutture ricettive dei paesini di Viggianello, Rotonda e Laino Borgo, sulla linea di confine tra la Basilicata e la Calabria, hanno registrato quasi il tutto esaurito.

easy1Accompagnati dalle guide, facendo acquatrekking i turisti sono andati alla scoperta degli ambienti fluviali – nel pieno rispetto della flora e della fauna – con tute impermeabili (waders), scegliendo tra due percorsi, uno easy (nella foto a sinistra), per famiglie e bambini, e uno canyon, tra forre, pozzi e cascate. Con il rafting, invece, hanno ammirato la bellezza del fiume a bordo di un gommone, lasciandosi scivolare – sempre in totale sicurezza – tra le rapide, le cascate e le pareti del canyon del fiume Lao.

Ma la valle del Mercure-Lao è stata anche meta per apprezzare le passeggiate in alta quota alla scoperta dei Pini Loricati, le bellezze paesaggistiche dei borghi e le prelibatezze della cucina tipica dell’area del Pollino.

Si potrà ripetere l’esperienza il prossimo weekend, nel ponte del 1° maggio.

Maggiori informazioni: www.acquatrekking.itwww.laorafting.com.

Federica Grisolia

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *