Redazione Paese24.it

Calopezzati, il Sel cittadino a difesa dei lavoratori stagionali dell’Odissea 2000

Calopezzati, il Sel cittadino a difesa dei lavoratori stagionali dell’Odissea 2000
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

I lavoratori stagionali dell'Odissea 2000

Sel a difesa dei lavoratori. I coordinatori del circolo di Sinistra Ecologica e Libertà di Calopezzati  hanno espresso la loro solidarietà nei confronti delle 100 persone circa che, nella mattinata di lunedì, hanno dato vita a un sit-in di protesta in contrada Zolfara (Rossano), davanti alla nota attrazione turistica “Acquapark Odissea 2000”. I lavoratori, stagionali e precari, rischiano di non poter più contare sulla loro consueta occupazione estiva.  Il loro posto, secondo quanto riferito da Sinistra e Libertà, verrebbe preso da lavoratori extracomunitari che, sempre secondo il circolo Sel “Pierpaolo Pasolini”, verrebbero integrati senza godere degli opportuni diritti, svolgendo lavori di ogni genere, spesso pericolosi e al limite della legalità.

«La perdita del lavoro per 100 persone circa – scrivono in un comunicato i responsabili del Sel di Calopezzati – preoccupa non poco il nostro circolo, poiché potrebbe dar vita ingiustamente a forme di discriminazione che non solo riteniamo ingiustificabili, ma diventano inopportune e pericolose dal momento che non appartengono alla cultura del nostro territorio».

«Siamo certi e fiduciosi – proseguono i coordinatori di Sel – che la riunione che martedì si svolgerà in prefettura con i sindaci di Rossano e Crosia,  i responsabili dei villaggi turistici, quelli della direzione provinciale del lavoro, i sindacati ed una rappresentanza dei lavoratori, sarà utile a fare in modo che possa essere salvaguardato il diritto al lavoro di coloro che da anni svolgono con dedizione, sacrificio e grandissima professionalità questi servizi e che non meritano che il loro costo del lavoro, peraltro già basso, sia ulteriormente svalutato anche e soprattutto perché, lo ripetiamo, si tratta di un lavoro precario e stagionale».

Pasqualino Bruno

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *