Redazione Paese24.it

Gettone di presenza ai terremotati. Iniziativa della Minoranza di Amendolara e Rocca Imperiale

Gettone di presenza ai terremotati. Iniziativa della Minoranza di Amendolara e Rocca Imperiale
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

Anche parte della politica locale dell’Alto Jonio cerca con diverse soluzioni di partecipare alla gara di solidarierà in favore dei terremotati di Lazio, Marche e Umbria, in seguuto al violento sisma che appena pochi giorni fa ha provocato circa 300 morti, al momento, e che ha interessato maggiormente le province di Rieti e Ascoli Piceno.

I consiglieri di Minoranza dei Comuni di Amendolara e Rocca Imperiale hanno deciso di devolvere i gettoni di presenza in Consiglio Comunale (dal loro insediamento sino a tutto il 2016) in favore dei terremotati. A darne notizia, lontano da ogni forma di pubblicità ma soltanto con l’auspicio che altri colleghi possano intraprendere una simile iniziativa – come hanno sottolineato – sono stati il capogruppo della Minoranza a Rocca Imperiale, Giovanni Gallo, e il consigliere di Minoranza in seno al Consiglio Comunale di Amendolara, Mario Melfi; i quali hanno anche provveduto a procollare la richiesta presso gli uffici municipali.

Tutti e quattro i consiglieri di Rocca così come i quattro colleghi di Amendolara hanno aderito all’iniziativa. Il gettone di presenza, grosso modo, equivale ad una quindicina di euro nette a testa, moltiplicate ovviamente per le sedute dei consigli comunali. Un gesto sicuramente simbolico, ma che se emulato da altri consiglieri (in Italia diversi lo hanno già fatto) potrebbe portare a qualcosa di concreto, visto che nel nostro Paese i comuni sono all’incira ottomila.

Vincenzo La Camera

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
GIUSEPPE PAGANO
GIUSEPPE PAGANO
7 anni fa

E’ un bel gesto che fa onore agli amministratori autori dell’iniziativa.Devolvere i gettoni di presenza per giusta causa è un gesto edificante.Peccato ,però,che il consigliere di minoranza al comune di Amendolara,il Sig. Melfi Mario ,a suo tempo.quando il sottoscritto siedeva al suo posto in sede consiliare e Lui era il sindaco di AMENDOLARA,ebbe ad avere parere contrario alla mia proposta di comprare con i gettoni di presenza,sotto il Natale,giocattoli da regalare ai bambini più bisognosi di Amendolara.Certamente ,la cosa è ben diversa.ma il gesto e il significato sono .però, la stessa cosa:aiutare chi ha bisogno.Il lettore faccia le dovute considerazioni.