Redazione Paese24.it

Amendolara, nuova Ss106. «Posizione ambigua del sindaco. Ma questa strada la vuole davvero?»

Amendolara, nuova Ss106. «Posizione ambigua del sindaco. Ma questa strada la vuole davvero?»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Il sindaco di Amendolara aveva promesso, tramite le colonne del nostro giornale, di incatenarsi sulla Ss 106 qualora i suoi desiderata in merito al progetto della nuova strada non fossero stati quanto meno esaminati. Ad oggi nulla di tutto ciò su entrambi i fronti con il progetto dell’arteria stradale in procinto di essere vagliato dal Cipe. Sull’argomento interviene, nel frattempo, il circolo locale del Partito Democratico che ha visionato il progetto in un’assemblea degli iscritti, dopo averlo richiesto al Comune. Dall’assemblea è emersa la convinzione, condivisa, che quello della nuova Ss 106 è un treno che il territorio non può assolutamente perdere. «Certo che il tracciato, così com’è stato prospettato, necessiterebbe, a nostro avviso, di qualche accorgimento per far sì che il territorio di Amendolara mantenga inalterata la sua bellezza e le sue peculiarità anche dopo la realizzazione dello stesso». Questo è il pensiero del segretario cittadino del Pd, Gianni Esposito, che in queste ore ha provveduto ad inoltrare una lettera al presidente della Regione, Mario Oliverio, invitandolo ad un incontro presso il circolo di Amendolara per cercare di addivenire ad una soluzione condivisa, alla luce del fatto che il governatore ha assunto il ruolo di mediatore tra Ministero, Anas e territorio in merito alla questione Ss 106.

«Non è vero – secondo Esposito – che i pianori di Amendolara (come in foto, ndr) verranno tutti devastati». Infatti, visionando il progetto, emerge come il comune di Amendolara sarà attraversato soprattutto da gallerie artificiali e viadotti. I tratti in trincea riguarderebbero la zona dopo il viadotto del torrente Straface, quindi la Lista (tra i centri abitati del paese e della marina) sino all’Annunziata – poi galleria artificiale sino al Canale della donna – e da qui ancora trincea sino alla contrada Colfari, a ridosso della fiumara Ferro e del comune di Roseto. «Con qualche sforzo da parte di tutti – suggerisce il segretario del Pd di Amendolara – questi tratti potrebbero essere tranquillamente realizzati in gallerie artificiali (trincee coperte, ndc)». Lo stesso Esposito solleva non poche perplessità sulla gestione della delicata situazione da parte del sindaco di Amendolara, Antonello Ciminelli, che, a dire del segretario Pd oltre a lamentarsi (per altro senza il supporto di altri sindaci nè tanto meno dei cittadini, ndc) dell’inadeguatezza del tracciato che dovrà attraversare il “paese delle mandorle”, non metterebbe in campo azioni degne di nota. «Il sindaco contina a mantenere una posizione ambigua. Si doveva incatenare e non lo ha fatto – ricorda l’ex amministratore comunale -. Aveva promesso un tavolo tecnico e nessuno ha capito di cosa si tratti. Si era impegnato ad intraprendere una mediazione con il presidente Oliverio e non ne abbiamo contezza. Noi la strada la vogliamo, il sindaco di Amendolara non si sa».

Vincenzo La Camera

Condividilo Subito

4 Responses to Amendolara, nuova Ss106. «Posizione ambigua del sindaco. Ma questa strada la vuole davvero?»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *