Redazione Paese24.it

Castrovillari, Bloise nuovo commissario di Forza Italia

Castrovillari, Bloise nuovo commissario di Forza Italia
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Liborio Bloise, avvocato prestato alla politica, è il nuovo commissario cittadino di Forza Italia a Castrovillari, il quale dichiara di essere già al lavoro per «costruire l’alternativa, in città come in Regione, al centrosinistra e riconquistare il ruolo guida del territorio e della Calabria».

«Il mio compito – sottolinea Bloise (nella foto con Gianluca Gallo) – è creare le condizioni per una forte presenza dei moderati nel campo politico. Essenziale in ciò è il ruolo di Forza Italia, che va aperta alla società civile con un’azione capace di riaccendere l’entusiasmo dei tempi in cui il partito era in grado di muovere qui a Castrovillari l’intero centrodestra». Due su tutte le questioni che il commissario castrovillarese di Forza Italia indica come fondamentali. Anzitutto, la visione del territorio. «Con i paesi limitrofi Civita, Frascineto, Cassano, Morano, San Basile, Saracena, Mormanno e Laino – dichiara il neocommissario – cercherò di programmare un’azione congiunta, improntata al risveglio di un più vasto comprensorio perché ne possano scaturire progetti in grado di consentire un serio confronto con l’area di Corigliano-Rossano».

C’è poi, la battaglia per la sanità, in particolare, a tutela dell’ospedale. «Le recenti, discusse e discutibili nomine commissariali – osserva Bloise – testimoniano l’unico vero interesse del centrosinistra calabrese: accaparrarsi poltrone in una logica elettoralistica. Ci opporremo con forza ad un sistema che non ha fatto altro che peggiorare, devastandolo, l’intero comparto. È quel che è avvenuto a Castrovillari, con l’ospedale vittima di continui ridimensionamenti ed un territorio privato del diritto alla salute».

Infine, il guanto di sfida al sindaco Lo Polito e alla sua Maggioranza: «Daremo vita ad un programma chiaro e utile ai castrovillaresi per mandare in archivio l’approssimazione della giunta in carica, che lascia una città in declino, isolata e spogliata di uffici importanti, depauperata nei servizi e nell’indotto».

Federica Grisolia

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *