Redazione Paese24.it

Ospedale Castrovillari. Primario di Ortopedia sarà trasferito a Corigliano-Rossano?

Ospedale Castrovillari. Primario di Ortopedia sarà trasferito a Corigliano-Rossano?
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Il primario di Ortopedia dell’Ospedale di Castrovillari sarà trasferito al nosocomio di Corigliano-Rossano? [LEGGI] Potrebbe essere questa l’ennesima pagina del capitolo sanità che riguarda il capoluogo del Pollino, emersa durante una riunione svoltasi presso la sede del Commissario regionale per il Piano di Rientro Sanitario in Calabria. «Nel caso tale teoria dovesse avverarsi – dichiara il sindaco, Mimmo Lo Polito – saremo costretti ad invitare alla mobilitazione i cittadini, le forze politiche e sociali del territorio per la difesa del diritto alla salute». Intanto, il sindaco di Castrovillari ha inviato una lettera – denuncia al Commissario, Saverio Cotticelli, e al direttore dell’Asp di Cosenza, Erminia Pellegrini, nonché, per conoscenza, al Presidente della Repubblica, al Ministro della Salute, al Prefetto di Cosenza, al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari ed alla Procura della Corte dei Conti a Catanzaro.

Nella missiva , a partire dalle notizie trapelate sul possibile trasferimento che sarebbe maturato per una mancanza di medici nel reparto presso il presidio sanitario castrovillarese, il sindaco Lo Polito giudica tutto ciò «scellerato quanto pilatesco» e, per quanto riguarda la penuria di medici presso l’unità, suggerisce «l’assunzione di nuovi  o la razionalizzazione dell’equipe nei territori, ma non la chiusura di un Dipartimento, fondamentale per un’area e la sua gente».

Per quanto riguarda, inoltre, le risorse spese per la realizzazione del reparto di Ortopedia il primo cittadino nelle lettera ricorda che «questo è stato completato da un anno e fa presente che i soldi utilizzati non possono essere assolutamente sperperati». Infine, in merito al primario, il sindaco Lo Polito sottolinea e richiama che questi, nel contratto sottoscritto, è dedicato all’unita castrovillarese. «Fattori- aggiunge – che non possono essere assolutamente vanificati, bypassati o falsati, i quali impongono scelte consecutive e corrette sui territori. L’ipotesi di trasferire il primario di Ortopedia di Castrovillari altrove – rilancia – li inficia e non può che portare, se si dovesse realizzare, ad una dura alzata di scudi a tutela delle popolazioni della zona, del loro diritto alla salute, alla cura e all’assistenza che altrimenti sarebbero seriamente scompensati».

Federica Grisolia

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *