Redazione Paese24.it

Il Governo è pronto a rilanciare il Parco Archeologico di Sibari

Il Governo è pronto a rilanciare il Parco Archeologico di Sibari
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Nell’ambito della riorganizzazione del MIBACT, guidato da Dario Franceschini, il Governo riconoscerà al Parco Archeologico di Sibari una gestione autonoma, sebbene il MIBACT stesso continuerà nella sua attività di vigilanza. Il nuovo modello di gestione può trasformare, quindi, uno dei siti più ricchi ed estesi della Magna Grecia in una risorsa economica per il territorio. Un sito che nonostante i 26 milioni di euro giunti in seguito all’alluvione del 2013 è oggi ancora in condizioni precarie ed in grande difficoltà dal punto di vista attrattivo e quindi ricettivo. Il nuovo progetto del MIBACT prevede una nuova governance qualificata e preparata.

Franceschini, con il suo staff, tra cui il funzionario di Gabinetto, Vito D’Adamo – quest’ultimo legato al territorio della Sibaritide anche in virtù della recente cittadinanza onoraria ricevuta dal Comune di Oriolo su impulso dell’allora vicesindaco Vincenzo Diego – ha previsto l’autonomia per sette musei, tra cui appunto quello della Sibaritide che avrà una sua Soprintendenza pronta a gestire l’immenso e prestigioso patrimonio archeologico-culturale del territorio dell’Alto Jonio.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *