Redazione Paese24.it

Prevenzione Coronavirus. Scuole calabresi restano aperte. Conte sospende ordinanza della Santelli

Prevenzione Coronavirus. Scuole calabresi restano aperte. Conte sospende ordinanza della Santelli
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Il premier ribadisce come in quelle zone dove non risultano casi di Coronavirus, la chiusura delle scuole è inspiegabile

Aveva già fatto il giro del web, incautamente, la notizia della chiusura delle scuole in tutta la Calabria a partire da oggi (martedì). Però, come spesso accade, si legge poco e male. A volte non si legge proprio. Tant’è che quella della chiusura delle scuole, delle università con l’aggiunta delle sospensioni delle manifestazioni pubbliche era solo una proposta di ordinanza della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, comunque sottoposta al vaglio del comitato tecnico scientifico della Protezione Civile Nazionale, in attesa di ottenere la controfirma del Ministro della Salute.

“Comprendo la necessità di un’azione univoca per tutte le Regioni non direttamente interessate dai casi conclamati di Coronavirus – aveva dichiarato la Santelli – ma ho fatto presente direttamente al Ministro Speranza la peculiarità della situazione calabrese che vede un ritorno imponente sul territorio da parte delle persone provenienti da zone a rischio.Ritengo tale provvedimento necessario ai fini cautelativi, soprattutto per evitare il diffondersi di un panico al momento ingiustificato”.

Il capo del dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, nel corso della conferenza stampa di ieri pomeriggio, ha evidenziato come quei provvedimenti adottati da regioni e comuni, senza collegamenti con il Governo centrale, possono portare al disorientamento nella popolazione e quindi ad un aumento della preoccupazione. Gli stessi governatori delle regioni – ha detto Borrelli – esigono indicazioni unitarie.

Fatto sta che il premier Giuseppe Conte, per il momento, in un’intervista post conferenza stampa di ieri, ha rispedito al mittente queste iniziative unitarie di alcuni governatori regionali. In tema di scuola, il presidente della Regione Marche dopo aver diramato il provvedimento ha ricevuto la telefonata da Palazzo Chigi per annullare tutto. Scuole aperte dunque e per simbiosi anche in Calabria, dove gli studenti oggi si sono regolarmente seduti tra i banchi e lo faranno sempre sino ad eventuali nuove comunicazioni. Oggi il premier ha ribadito questa sua volontà specificando come nelle zone dove non risultano casi di contagio da Coronavirus, la chiusura la chiusura delle scuole non si giustifica.

Ci potrebbe essere un’ordinanza unica, di concerto con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, che al momento non esiste. Quindi: scuole aperte.

Vincenzo La Camera

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *