Redazione Paese24.it

Salgono a due i casi di Coronavirus a Villapiana

Salgono a due i casi di Coronavirus a Villapiana
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Salgono a due i casi di positività al Coronavirus a Villapiana in seguito allo screening sierologico disposto dall’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Paolo Montalti dopo il primo caso che ha interessato la signora anziana che, come si ricorderà, ha contratto il virus presso “Villa Torano” dove era stata ricoverata per un mese per essere sottoposta a un ciclo di riabilitazione fisioterapica. In quella circostanza, come abbiamo già riferito a ridosso dell’accaduto, il tampone eseguito sulla signora ha avuto esito positivo, mentre quello eseguito sul figlio, dipendente comunale, aveva avuto esito negativo. Ed è stato proprio in quella circostanza che l’Amministrazione Comunale, pur avendo ordinato i test sierologici già un po’ di tempo prima, al fine di prevenire l’espandersi del contagio, dopo aver disposto l’isolamento domiciliare e la quarantena per l’anziana signora e anche per il figlio e gli altri famigliari, ha deciso di far effettuare circa 200 test sierologici ed ha incaricato il dr. Enzo Ippolito di Trebisacce di eseguire, in qualità di Patologo Clinico, la somministrazione dei test su amministratori, dipendenti comunali, Forze dell’Ordine, Volontari della Protezione Civile, medici, farmacisti, commercianti.

E così, nel corso degli ultimi giorni, il dr. Ippolito, opportunamente protetto, ha eseguito circa 200 test sierologici che sono risultati tutti negativi, tranne quattro casi, tre appartenenti alla stessa famiglia e uno appartenente ad un’altra persona proveniente da Milano, per i quali è stata chiesta la conferma della positività attraverso la prova del tampone alla dr.ssa Vincenzina Marchesano Responsabile Igiene e Sanità del Distretto Sanitario “Jonio Nord” di Trebisacce. Per due componenti della suddetta famiglia l’esito del tampone è risultato negativo, mentre per la terza componente, una signora di 52 anni, il tampone è risultato positivo cosicchè a Villapiana il numero dei casi positivi al contagio, anche se pare non abbiano la stessa matrice del focolaio di Torano, sono saliti a due. Si resta invece in attesa dell’esito del tampone eseguito su quest’altra persona tornata a Villapiana dopo essere stato a Milano e che, secondo l’esito del test sierologico eseguito dal dr. Ippolito, avrebbe avuto contatti con il Coronavirus. In tutti i casi, sia per quelli sottoposti a tampone, che per quelli che secondo i test hanno avuto contatti con il virus, è stato disposto sia l’isolamento domiciliare che la quarantena. Così che mentre ad Oriolo il contagio risulterebbe circoscritto, a Villapiana la situazione desta preoccupazione e va dunque governata con il massimo della solerzia, per evitare che questa, provocata quasi sempre da condotte superficiali e imprudenti, possa degenerare e sfuggire al controllo.

Pino La Rocca

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Raffaella biondi
Raffaella biondi
11 mesi fa

Carissimo , Pino La Rocca gli pongo una domanda! Lei questa fonte da dove l’ha acquisita? Nn penso che la Dott.ssa Marchesano dia informazioni di questo genere! Se la fonte da cui lei è così certo faccia nome e cognome! Le auguro buon 25 Aprile W l’Italia

Antonio
Antonio
11 mesi fa

Più’ passano i giorni e più’ mi stupisco !non ho capito questo voler a tutti i costi cercare casi “ POSITIVI “ inventare storie ! Nonostante le smentite da chi di Dovere !!! Continuate a non credere ASSURDO! Questo additare ,cercare ,il capro espiatorio ! A tutti i costi ! fa veramente Male ❤️ ! Per non dire ALTRO! Mettetevi in testa che siamo, tutti sotto lo stesso Cielo! Può capitare a chiunque ed in qualsiasi paese o città ! Ma state dando spazio al chiacchiericcio che la gente ! E voi !!! Periodicamente e quotidianamente comunicate quello che NON avviene nei nostri paesi ! Ma date solo notizie …… x sentito dire !!!