Redazione Paese24.it

Mundo: «Nessun paziente positivo al Covid-19 può essere ricoverato a Trebisacce»

Mundo: «Nessun paziente positivo al Covid-19 può essere ricoverato a Trebisacce»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Il Commissario ad acta dell’ASP di Cosenza, Giuseppe Zuccatelli, accompagnato da Riccardo Borselli, direttore UAC 118, ha visitato, nel corso di un sopralluogo, l’ospedale  di Trebisacce. L’obiettivo sembra essere quello di potenziare il reparto di Lungodegenza, sia sotto il profilo delle attrezzature, che delle apparecchiature mediche, che del personale per, convertirlo, in parte, in una divisione di Medicina. Soddisfatto il sindaco di Trebisacce, Franco Mundo. «Abbiamo trovato finalmente un valido interlocutore – ha dichiarato – con cui dare vita ad un percorso che finalmente dovrebbe portare ad attivare i tanti servizi legati al “Chidichimo” di cui il territorio ha bisogno».

Il sindaco ha precisato che «con un reparto di Lungodegenza a pieno regime e quindi adeguato ed attrezzato, l’ospedale sarà in grado di ospitare anche pazienti post acuti. Ovviamente, il tutto è sempre subordinato alla creazione delle condizioni di potenziamento necessarie per garantire la sicurezza, dei malati e degli operatori». Inoltre il primo cittadino chiarisce che «nessun paziente positivo al Covid-19 può essere ricoverato a Trebisacce», rigettando alcune voci incontrollate di queste ultime ore. Intanto giovedì Mundo e Zucatelli si incontreranno di nuovo a Cosenza, assieme a dirigenti sanitari e medici. «Chiederemo – dice il primo cittadino – di rendere il Chidichimo pienamente funzionante e con ricoveri».

Vincenzo La Camera

 

 

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *