Redazione Paese24.it

Madonna del Pollino. Niente festa popolare, la statua della Vergine non sale al Santuario

Madonna del Pollino. Niente festa popolare, la statua della Vergine non sale al Santuario
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Niente festa della Madonna del Pollino. Almeno per il momento e sicuramente per la data della prima domenica di giugno – che quest’anno cade il giorno 7 – data in cui la statua della Vergine, storicamente, dalla chiesa di San Severino Lucano muove in processione verso il Santuario sul monte. L’emergenza sanitaria in atto e le conseguenti stringenti prescrizioni, anche in materia religiosa, hanno spinto il vescovo della diocesi di Tursi-Lagonegro, don Vincenzo Orofino, ad adottare la sofferta decisione, di concerto con le autorità civili e comunicata dal parroco di San Severino Lucano (Pz), don Antonio Zaccara.

La festa della Madonna del Pollino, nei sui tre appuntamenti di giugno, luglio e settembre, è meta di tantissimi fedeli che giungono anche dalla vicina Calabria Citeriore. Per domenica 7 giugno, dunque, saranno garantite due sante messe a San Severino, alle ore 11 e alle ore 18 (presieduta dal vescovo), con molta probabilità all’aperto con il luogo ancora da stabilire. Il Santuario sul monte, pertanto, rimarrà chiuso in attesa di capire l’evoluzione dell’emergenza sanitaria, con la statua della Vergine che resterà nella chiesa di San Severino a disposizione dela devozione dei fedeli, sempre con accesso normato dalle vigenti disposizione anti-Covid.

«La pandemia che ci ha colpito non ha scalfito l’amore e la devozione a Maria invocata da più parti come sostegno, consolatrice nell’afflizione e potente mediatrice di grazia verso il Padre perché potesse liberarci dal pericolo della malattia – il commento di don Antonio Zaccara -. Ma la situazione attuale ci impone il rispetto delle norme. Il Signore che conosce l’evolversi della storia – il sacerdote si rivolge ai tanti devoti della Madonna del Pollino – ci sostenga in questo tempo e doni la grazia necessaria per affrontarlo. Maria Santissima Regina del Monte Pollino ci benedica e interceda per noi».

Vincenzo La Camera

 

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *