Redazione Paese24.it

Alle scuole calabresi un contributo acquisto attrezzatura informatica per studenti

Alle scuole calabresi un contributo acquisto attrezzatura informatica per studenti
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Dalla Regione Calabria un sostegno agli studenti in situazioni di disagio socio-economico o con disabilità per l’acquisto o il noleggio di attrezzature informatiche e servizi di connettività. Con un impegno complessivo di oltre 5,3 milioni di euro, a valere sul POR Calabria FSE 2014-2020, la Regione ha attivato una misura straordinaria ed urgente di sostegno alle scuole primarie e secondarie di I e di II grado statali del territorio calabrese per garantire il diritto allo studio agli studenti in particolari situazioni di disagio socio-economico e sprovvisti degli strumenti necessari per partecipare alle attività di didattica a distanza.

“Anche se l’anno scolastico è in chiusura – ha dichiarato l’assessore all’Istruzione della Regione Calabria, Sandra Savaglio – siamo convinti che un l’impegno della Regione Calabria in questa direzione rappresenti un investimento di lungo termine, che abbia una portata che va oltre l’emergenza, perché la scuola non tornerà quella di prima, neanche a settembre e, probabilmente, siamo all’alba di un nuovo corso della didattica anche in presenza”.

L’intervento consiste nell’erogazione di un contributo per l’acquisto o il noleggio da parte degli istituti scolastici di attrezzature informatiche e strumenti informatici (PC, tablet e relativi accessori, compresi software e gli ausili e/o sussidi didattici) e di traffico dati internet, indispensabili per lo svolgimento della didattica a distanza; di ulteriore strumentazione necessaria (come ad esempio software di sintesi vocale, ausili alla didattica, device adattati ecc.) per gli alunni e studenti disabili, per i soggetti affetti da disturbi dell’apprendimento e/o in possesso di diagnosi ai sensi della Legge 170/2010 e per alunni con BES, al fine di garantire a ciascuno pari opportunità di accesso all’attività didattica a distanza. Le famiglie potranno inviare Manifestazione di interesse agli istituti di appartenenza, attraverso apposito modello di richiesta, per l’assegnazione in comodato d’uso gratuito della strumentazione necessaria alla didattica a distanza.

Redazione

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *