Redazione Paese24.it

Spostamenti tra regioni. Obbligo di registrazione per chi arriva in Calabria

Spostamenti tra regioni. Obbligo di registrazione per chi arriva in Calabria
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Dal 3 giugno chi arriva in Calabria avrà l’obbligo di autosegnalarsi ma non più di fare la quarantena domiciliare. Lo stabilisce un’ordinanza, la 49, firmata oggi dal Presidente della Giunta regionale della Regione Jole Santelli.

Cessano di avere effetto tutte le misure limitative relative agli spostamenti interregionali. Le persone che arriveranno in Calabria, anche per soggiornarvi temporaneamente, dovranno registrarsi prima del proprio arrivo, attraverso il portale www.rcovid19.it, indicando luogo di provenienza, luogo di destinazione principale, periodo di soggiorno, impegnandosi a comunicare al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale territorialmente competente eventuale comparsa di sintomi COVID-19. Resta fermo il divieto di ingresso e spostamento alle persone sottoposte alla misura dell’isolamento domiciliare per provvedimento dell’Autorità Sanitaria risultate positive al SARS-CoV-2/COVID-19. Resta al momento da capire in che modo potranno essere effettuati i controlli per verificare eventuali arrivi non registrati.

Redazione

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *