Redazione Paese24.it

Trebisacce, dalla Regione 900mila euro per adeguamento depuratore e sistema fognario

Trebisacce, dalla Regione 900mila euro per adeguamento depuratore e sistema fognario
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Repertorio

Pronti 900mila euro per il miglioramento e l’adeguamento del sistema fognario della cittadina jonica, con la speranza che anche gli altri comuni della zona costiera possano mettere mano ai propri depuratori che, in assenza di qualsivoglia insediamento industriale, risultano, insieme al “biondo” Crati, tra la cause più probabili della sempre più ricorrente malattia del “mare nostrum”. Detto finanziamento, concesso dalla regione Calabria in forza delle risorse destinate al POR Calabria Fers 2007/2013, Asse III- Ambiente – Linee di intervento 3.1.1.2., servirà per realizzare una serie di interventi sia sul depuratore, sia sugli impianti di sollevamento e sia sui collettori fognari, con l’obiettivo, si spera, di ridurre le criticità ambientali e migliorare la balneabilità delle acque del mare. Per la verità, visto che quelle criticità che per il futuro si vogliono scongiurare quest’anno hanno contribuito ad angustiare non poco i frequentatori del mare e visto che il finanziamento non è di oggi ma è datato, forse era meglio realizzare l’intervento prima dell’estate e non dopo. Il finanziamento, perfezionato con la firma del dirigente generale del dipartimento Ambiente della regione ingegnere Bruno Gualtieri ed il sindaco pro-tempore architetto Mariano Bianchi, porta infatti la data del 2 settembre 2011.

Ma, onestamente, bisogna riconoscere che l’amministrazione comunale in carica, insediatasi solo agli inizi del mese di maggio e dopo circa tre mesi di commissariamento del comune, non ha avuto il tempo materiale per perfezionare la procedura e per eseguire l’appalto dei lavori. Cosa che, accertata la disponibilità finanziaria da parte del ragioniere Carmine Adduci responsabile dell’ufficio di ragioneria, ha avviato nei giorni scorsi con una Determina del responsabile dell’area tecnica architetto Antonio Brunacci con la quale ha affidato l’incarico di progettazione definitiva ed esecutiva, direzione dei lavori e coordinamento della sicurezza all’A.T.P. dell’ingegnere Vincenzo Malatacca, per l’importo di 46mila749 euro a valere sul finanziamento complessivo di 909mila925 euro concesso dalla Regione Calabria. Si tratta di un intervento che, oltre a introdurre alcune migliorie tecniche all’impianto e ad adeguarlo a standard di funzionalità più moderni ed efficaci, servirà per realizzare un nuovo collettore fognario per il centro storico consentendo di sdoppiare così l’attuale collettore fognario e di alleggerire quindi il volume dei liquami che talvolta, specie d’estate, manda in tilt l’impianto di sollevamento.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *