Redazione Paese24.it

Sigilli per caseificio abusivo in provincia di Cosenza. Sequestrato un quintale di prodotti caseari

Sigilli per caseificio abusivo in provincia di Cosenza. Sequestrato un quintale di prodotti caseari
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Nell’ambito di controlli mirati alla tutela del consumatore e all’affidabilità e tracciabilità dei prodotti alimentari, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Acri hanno nei giorni scorsi posto i sigilli ad un caseificio artigianale abusivo. Il sequestro è avvenuto a seguito di un controllo ad un allevamento ovicaprino in una azienda in località “Sorbo Amarella” nel comune di Acri dove è stato rinvenuto un magazzino adibito a produzione di formaggi.

Tale attività era effettuata in assenza di autorizzazione eSe comunicazione all’autorità sanitaria competente, ed omettendo le procedure di tracciabilità/rintracciabilità dei formaggi prodotti. Si è pertanto proceduto al sequestro amministrativo di circa 100 kg di prodotti lattiero caseari di varie forme e stagionatura, e al sequestro dei locali dove i prodotti erano posti, pronti per essere messi in commercio in forma ambulante mediante l’ausilio di un furgoncino coibentato. Inoltre è stata elevata sanzione amministrativa per 6.500 euro .

Redazione

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *