Redazione Paese24.it

Presentato il Giro d’Italia. Carovana sul Pollino. A San Severino Lucano il traguardo volante

Presentato il Giro d’Italia. Carovana sul Pollino. A San Severino Lucano il traguardo volante
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Presentato il Giro d’Italia numero 103 che quest’anno eccezionalmente e per via del rinvio causa Coronavirus si svolgerà dal 3 al 25 ottobre con le tappe tutte sul territorio italiano (a parte uno sconfinamento in Francia per affrontare il Col d’Izoard). Si parte dalla Sicilia subito con una crono di 15 km da Monreale a Palermo, per poi risalire lo Stivale.

Castrovillari-Matera, di 188 km, sarà la 6^ tappa, prevista per giovedì 8 ottobre. Nastro di partenza attorno alle 11.30 per arrivare nella “Città dei Sassi” alle 16.30 circa. La novità di questa tappa è rappresentata dal passaggio della carovana all’interno del Parco Nazionale del Pollino e non dunque lungo la Ss 106 e l’Alto Jonio Cosentino. Questa novità consentirà sicuramente di godere di uno scenario montano molto interessante. Dopo la partenza da Castrovillari, i “girini” saliranno per Morano, Campotenese per poi attraversare i paesi di Rotonda e Viggianello, in provincia di Potenza. Si preannuncia molto suggestivo il passaggio della Corsa Rosa per il paese di San Severino Lucano, borgo nel cuore del Pollino, dove i ciclisti dovrebbero transitare attorno alle 13.30 con il gruppo che, visto il tragitto articolato, si presenterà sicuramente frazionato tanto da rendere più duraturo e interessante lo spettacolo. Previsto a San Severino Lucano anche il traguardo volante della tappa. Passaggio anche per gli svincoli di Francavilla in Sinni e Senise. In Calabria prevista la 5^ tappa, il 7 ottobre, da Mileto (Rc) a Camigliatello Silano, per 225 km, con passaggio anche per la città di Cosenza. La carovana poi in serata si sposterà a Castrovillari per la partenza del giorno dopo.

Per il resto, il Giro 2020 offrirà 3 cronometro individuali (per un totale di 64,7 km), 6 tappe di bassa difficoltà adatte ai velocisti, 6 di media difficoltà e 6 di alta difficoltà caratterizzeranno il percorso dell’edizione 103 del Giro d’Italia. Saranno 7 gli arrivi in salita. Frazione conclusiva, con una prova contro il tempo, da Cernusco sul Naviglio a Milano che per la 78esima volta ospiterà l’ultima tappa. La Cima Coppi sarà lo Stelvio con i suoi 2.758 metri. La Wine Stage di questa edizione sarà la cronometro del Prosecco Superiore da Conegliano a Valdobbiadene (territorio che dal 2019 è entrato a far parte del patrimonio Unesco). Per la prima volta nella storia della Corsa Rosa, una tappa partirà all’interno di una base militare, da Rivolto, sede del 2° Stormo dell’Aeronautica Militare. Un anno importante per la base friulana: nel 2020 si celebrerà anche la 60^ stagione della Pan (Pattuglia Acrobatico Nazionale) e delle Frecce Tricolori. L’arrivo a Rimini ricorderà il grande regista Federico Fellini nel centenario della nascita. Il Giro si concluderà in piazza Duomo a Milano sede di arrivo della cronometro dell’ultima tappa.

Vincenzo La Camera

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *