Redazione Paese24.it

Trebisacce. Autocisterna perde gas nel centro abitato. Tragedia sfiorata

Trebisacce. Autocisterna perde gas nel centro abitato. Tragedia sfiorata
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Autocisterna urta contro un ponte e perde gas in pieno centro abitato: sfiorata la tragedia. L’incidente, che poteva avere conseguenze devastanti per gli abitanti di quella zona, si è verificato oggi (giovedì) intorno alle 14.00 in località “104” del Comune di Trebisacce dove sorge uno dei sottopassi della linea ferroviaria utilizzato soprattutto d’estate per andare in spiaggia. Qui, un’autocisterna di un’azienda di Montalto Uffugo (Cs) carica di GPL da consegnare nelle vicinanze, non avendo l’autista ben calcolato l’altezza del ponte, ha urtato contro la paratia superiore del cavalcavia provocando una lesione al serbatoio ed una pericolosa fuoruscita di gas. Resosi subito conto del pericolo l’autista, con coraggio ma anche con perizia, ha subito dato l’allarme preoccupandosi di tenere lontani i curiosi e, sfidando il pericolo, si è rimesso alla guida e, mentre il gas continuava a fuoriuscire, ha divincolato il mezzo da sotto il cavalcavia, lo ha allontanato dalle abitazioni vicine e, sotto-passando la linea ferroviaria presso il cavalcavia più alto che sorge nella cosiddetta area portuale, lo ha condotto in un punto isolato della spiaggia (nella foto).

Qui sono subito arrivati i Carabinieri della Stazione di Trebisacce al comando del Maresciallo Natale Labianca e due squadre dei Vigili del Fuoco di Castrovillari e di Corigliano-Rossano che, verificata la pericolosità della situazione, hanno subito transennato e presidiato la zona, impedendo che qualcuno avvicinasse al gas che fuoriusciva un qualsiasi innesco che avrebbe potuto provocare l’esplosione dell’autocisterna che nel frattempo continuava a perdere gas. Accertatisi che quella zona poteva ritenersi tranquilla e sicura, gli stessi Vigili del Fuoco hanno allertato il nucleo NBCR (nucleo biologico, chimico, radiologico) del Comando Vigili del Fuoco di Catanzaro che, giunti sul posto, con tutte le precauzioni del caso ha provveduto al travaso dei circa 3.000 litri di GPL in una nuova cisterna. (in copertina, foto di repertorio)

Pino La Rocca

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *