Redazione Paese24.it

La Calabria piange Samengo. Morto di Covid il presidente Unicef Italia

La Calabria piange Samengo. Morto di Covid il presidente Unicef Italia
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

La Calabria piange il suo illustre concittadino Francesco Samengo (Presidente dell’Unicef Italia) scomparso a causa del Covid-19. Samengo, nato a Cassano allo Jonio in Provincia di Cosenza, viveva, da molti anni, a Roma. Laureato in Economia e Commercio, iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti e dei Revisori Contabili, ha ricoperto importanti ruoli manageriali ed apicali in numerose aziende pubbliche. Vicepresidente di Sviluppo Italia SpA (2003-2006), presidente di Sviluppo Italia Engineering (2003-2009), presidente dell’Istituto Sviluppo agroalimentare – Isa (2004-2006), presidente di Invitalia Reti (2008-2011), presidente di Invitalia Attività produttive (2011/2014). Il 25 luglio 2018 è stato nominato presidente del Comitato Italiano per l’Unicef.

Le sue condizioni di salute si sono aggravate, negli ultimi giorni, trascorsi in terapia intensiva all’Ospedale “Spallanzani” di Roma. Poi il crollo definitivo e il decesso avvenuto nella serata di lunedì 9 novembre. I funerali si terranno mercoledì 11 novembre, alle ore 11:00, nella Chiesa di “San Francesco a Ripa” in Roma.

Tanti i messaggi di cordoglio arrivati, in queste ore, alla famiglia Samengo da parte del mondo politico e non solo. Anche il Presidente facente funzione della Regione Calabria, Spirlì, ha voluto esprimere, a nome dell’intera Giunta regionale, la vicinanza alla famiglia Samengo. “Un calabrese straordinario, di cui andare orgogliosi, vittima, anche lui, del Coronavirus. Ci lascia l’angelo dei bambini, un uomo che, grazie alla sua passione sociale e politica, al suo impegno solidale e al suo incondizionato amore verso i più fragili e indifesi, entra di diritto nella storia più positiva della Calabria. Dalla sua prestigiosa postazione di presidente di Unicef Italia ha continuato a mantenere, fino al termine dei suoi giorni, un rapporto solido e speciale con la sua terra natale. Calabrese di Cassano, pur residente da anni a Roma, non aveva mai reciso il cordone ombelicale con la sua regione e il suo luogo di nascita, alla quale riservava sentimenti di affetto e grande attenzione. Alla sua famiglia vanno le nostre più sentite condoglianze”.

Un uomo, Francesco Samengo, che lascia un segno tangibile per il suo impegno, in qualità di presidente dell’Unicef Italia, a favore dei bambini e delle categorie svantaggiate. Samengo rimarrà sempre presente nei ricordi dei suoi familiari e di quanti hanno avuto la fortuna di aver conosciuto, negli anni, una persona speciale dal lato umano e professionale.

Antonio Le Fosse

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *