Redazione Paese24.it

Rocca Imperiale. Minoranza chiede ristoro per commercianti danneggiati dal Covid

Rocca Imperiale. Minoranza chiede ristoro per commercianti danneggiati dal Covid
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

«Abbiamo riscontrato, altresì, criticità nei tributi chiesi ai cittadini»

Il gruppo consiliare di minoranza “Rocca nel cuore” al fianco dei commercianti e degli artigiani locali. Infatti i consiglieri comunali Tiziana Battafarano, Giovanni Gallo, Clelia Le Rose e Giuseppe Oriolo Giuseppe si sono fatti portavoce, nell’ultimo Consiglio Comunale, delle loro istanze e delle loro difficoltà. Giovanni Gallo ha proposto una urgente variazione di Bilancio con la quale possano essere previste delle misure di ristoro economico per quelle attività commerciali di Rocca Imperiale costrette ad abbassare la serranda in queste settimane. «Queste persone – ha dichiarato la consigliera comunale Clelia Le Rose a margine dell’assise comunale – hanno bisogno di aiuti concreti. Dietro ogni attività ci sono una o più famiglie che non possono aspettare. L’Amministrazione Comunale, se vuole, può intervenire.

Lo stesso Gallo ha poi evidenziato come una proposta della Minoranza, nella precedente legislatura, sia stata presa in considerazione e cioè la realizzazione di un impianto fotovoltaico per l’efficientamento energetico dell’impianto di depurazione. «Noi avevano proposto di realizzarlo con fondi comunali – precisa l’ex assessore all’Ambiente – invece si procederà ad accendere un mutuo di 100 mila euro». La consigliera comunale Tiziana Battafarano ha ricordato, inoltre, come “Rocca nel cuore” si stia impegnando da marzo per l’abbattimento dei tributi per non far gravare ulteriormente sulle tasche dei rocchesi il peso della pandemia. «Ma contrariamente a ciò – ha fatto notare la capogruppo di Minoranza – abbiamo riscontrato e tanti cittadini ci hanno fatto riscontrare forti criticità sull’aumento dell’acqua e sull’assurda richiesta del pagamento dell’acconto 2020 a pochi mesi dalla fine dell’anno». Il consigliere comunale Giovanni Gallo ha così proposto di «ridisegnare la fiscalità locale per allineare la giusta pretesa tributaria ai servizi erogati».

Vincenzo La Camera

 

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments