Redazione Paese24.it

Castrovillari. La pandemia non ferma il ricordo della Shoah nelle scuole

Castrovillari. La pandemia non ferma il ricordo della Shoah nelle scuole
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

In questo difficile anno scolastico italiano la pandemia non ha impedito a molte scuole di ogni ordine e grado del territorio di lavorare con impegno e sensibilità per realizzare straordinari lavori e partecipare alla quinta edizione del Concorso artistico-letterario “Sul fondo. Per non dimenticare la Shoah”, organizzato dalle associazioni culturali Mystica Calabria e Khoreia 2000 di Castrovillari. Quest’anno davvero tanti i partecipanti e una grande condivisione  da parte di alunni e docenti alla commemorazione di un fatto storico così drammatico e impossibile da dimenticare per l’umanità.

La giuria, composta dalla dott.ssa Angela Micieli, dalla prof.ssa Melina Mainieri, dalla prof.ssa Ines Ferrante, dal dott. Stefano Ferrante e dalla dott.ssa Rossella Filomia, ha esaminato in particolare le produzioni multimediali, le poesie, i disegni, facendo grande fatica a scegliere seguendo i criteri di creatività e di originalità delle opere, essendo tutte molto interessanti e ben prodotte.  Per la Sezione Scuole Elementari  il Primo Premio ” è andato al libro digitale “Le stelle della Memoria”, realizzato dalle classi 5A e 5B, del plesso “Vittorio Squillaci” DD1 Castrovillari, il  Secondo Premio al Video “Giornata della memoria” della classe 3 B Villaggio Scolastico Castrovillari che sono riusciti a contattare Lucio Pinkus, l’unico bimbo ebreo nato a Castrovillari nel 1942. Il professor Pinkus il ha inviato loro una lettera e alcune foto inedite della sua vita da internato nella nostra città, esprimendo il desiderio di farvi ritorno. Il Terzo Premio è stato per il grande disegno a tempera ed acrilici della classe 5A del Villaggio Scolastico Castrovillari (nella foto in basso).

Le Scuole Medie, invece, hanno trionfato con cortometraggi e produzioni multimediali: il Primo Premio Classe è andato al video “Il ricordo rende liberi”  della 3I Scuola Media di Castrovillari, il Secondo Premio al video della Classe 3 A di Frascineto (Istituto Omnicomprensivo di Lungro) e il Terzo Premio alla produzione multimediale della Classe 2 B di Cetraro. Un riconoscimento c’è stato anche per il cartellone della classe 3 A di Firmo (Istituto Omnicomprensivo di Lungro), in memoria di tutti i bambini morti  nei campi di concentramento ispirato alla poesia “La Farfalla” di Pavel Friedman (nella foto in basso).

Le Scuole Superiori si sono affermate sia con le poesie che con le produzioni grafiche e multimediali e quest’anno la giuria ha dato un Premio Speciale anche ad un giovanissimo cantautore di Castrovillari, Matteo Todisco della Classe V A M ITIS “E. Fermi” per la canzone di cui ha scritto testo e musica e arrangiamenti “Ti ho amato”, ispirata alla vera storia d’amore  tra David e Zippy , deportati ad Auschwitz.  Per la Sezione Letteraria  il Primo Premio  e il Secondo Premio sono andati  ad Emanuela Ferrara della Classe 4 sez. A  Ipseoa Karol Wojtyla di Castrovillari rispettivamente per le poesie  “I sogni dei bambini di Auschwitz” e “Lacrime del male” e il Terzo Premio al testo della canzone  già vincitrice “Ti ho amato” di Matteo Todisco, della classe V A M ITIS “E. Fermi”. Per le produzioni Multimediali il  Primo Premio a ”E’ possibile pensare alla fede a Dio dopo Auschwitz” delle Classi III e V , Sez A, Istituto Professionale “A. Gabriele” di  Tortora, il Secondo Premio a “Per conoscere e non dimenticare”  della classe V AG,  ITS  “Filangieri “di  Trebisacce  e il Terzo Premio a “Gli ultimi testimoni della Shoah” della Classe IV AC, ITIS “Fermi” di Castrovillari.

Il Premio Fotografia  a Elena Marchica V AM ITIS “Fermi” di Castrovillari (nella foto copertina) e un  riconoscimento al dipinto  “Innocenza perduta” di Karima Khamlich della Classe V A.F.M I.T.S “G. Filangieri” di Trebisacce. Per la Sezione Adulti, grandi assenti di quest’iniziativa, un riconoscimento è stato donato alla poesia  “71456” della prof.ssa Lia Grisolia.

Redazione

 

 

 

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments