Redazione Paese24.it

Fai. Il “Luogo del Cuore” calabrese è a Corigliano

Fai. Il “Luogo del Cuore” calabrese è a Corigliano
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Era il 6 maggio 2020 quando, nel pieno dell’emergenza Coronavirus, il FAI – Fondo Ambiente Italiano dava il via alla decima edizione de “I Luoghi del Cuore”, promossa in collaborazione con Intesa Sanpaolo. L’invito rivolto agli italiani era quello di esprimere l’amore per il proprio Paese in un momento di così grande difficoltà, votando i luoghi a loro più cari, quelli di cui avevano sentito fortemente la mancanza nei giorni passati giocoforza chiusi in casa e a cui avrebbero voluto assicurare, grazie a questo censimento, tutela e valorizzazione. Così i voti raccolti fino al 15 dicembre, giorno di chiusura dell’iniziativa, sono stati 2.353.932, il miglior risultato di sempre. A fare il pienone di consensi, classificandosi al primo posto a livello nazionale, la Ferrovia Cuneo-Ventimiglia-Nizza.

Per quanto riguarda le bellezze calabresi, il luogo più votato è stato il complesso Monastico Basiliano di Santa Maria del Patire, Corigliano Calabro (CS), classificatosi al 66esimo posto. Situato su un pianoro tra due vallate e immerso tra i boschi dell’ultimo lembo della Sila Greca, il Complesso si trova a ridosso dell’Oasi Naturalistica dei Giganti di Cozzo del Pesco e si affaccia sulla Piana di Sibari e quindi sul Mar Ionio. Detto anche Pathirion, è un edificio dell’inizio del XII secolo, che presenta i caratteri dell’arte basiliana con decorazioni a tarsie marmoree policrome. Fu eretto grazie all’iniziativa del beato Bartolomeo da Simeri e alle donazioni di alcuni baroni normanni. Era uno dei più importanti monasteri basiliani della regione, ma del complesso primitivo resta ben conservata soltanto la chiesa. Fu per secoli un luogo di preghiera, ma anche un centro culturale tra i più qualificati e rinomati del Sud, con una ricca biblioteca e uno scriptorium in cui i monaci amanuensi trascrivevano, conservavano e trasmettevano la sapienza greco-romana-pagana e quella cristiana. Il comitato “Communia – Rigeneriamo il Patire” ha promosso la raccolta voti per favorire la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio storico, culturale e ambientale del territorio. Il bene rientra nella classifica speciale Italia sopra i 600 metri.

Inoltre, tra i luoghi più votati in Calabria: Torre Cavallara di Catanzaro; Castiglione di Paludi (CS); Fontana Ficarazza, Filadelfia (VV); Santuario Madonna Del Carmelo, Marano Marchesato (CZ); Sentiero del Brigante, Santo Stefano in Aspromonte (RC); Ospedale psichiatrico e archivio storico, Girifalco (CZ); Villa Romana, Casignana (RC).

Federica Grisolia

 

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments