Redazione Paese24.it

Trebisacce. Il commissario per la riapertura dell’ospedale visita la struttura

Trebisacce. Il commissario per la riapertura dell’ospedale visita la struttura
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Per eseguire la sentenza del Consiglio di Stato del 2015 che dovrebbe sancire la riapertura dell’ospedale di Trebisacce c’è bisogno di un commissario ad acta nominato sempre dallo Stato. Sembra strano ma tant’è e non resta che intraprendere questo farraginoso percorso burocratico. Questa mattina questo commissario, Andrea Urbani, responsabile della Direzione Generale della Programmazione Sanitaria del Ministero, si è insediato e ha fatto visita presso l’ex nosocomio dell’Alto Jonio, accompagnato dal sindaco di Trebisacce, Franco Mundo e, tra gli altri, anche dal commissario Asp di Cosenza, Vincenzo La Regina.

«Sono soddisfatto – ha dichiarato il sindaco Mundo (nella foto con Urbani) -. Abbiamo programmato con il Commissario ad Acta tutti gli interventi strutturali necessari, compreso il ripristino delle sale operatorie e le modalità di reperimento del personale e delle risorse finanziarie, peraltro immediatamente disponibili. Naturalmente è necessario prima di tutto configurare l’ospedale, ossia prevedere tutti i servizi, le divisioni e le unità operative per programmare e predisporre  la pianta organica e adeguare di conseguenza i locali.  Proprio per accelerare i tempi, la progettazione  e l’appalto dei lavori saranno affidati ad Invitalia e alla struttura commissariale governativa per l’emergenza Covid». Sia Urbani che La Regina hanno convenuto sull’inspiegabile tempo perso sinora per riaprire l’ospedale, ormai chiuso da oltre dieci anni con tante vite umane sulla coscienza dei responsabili.

Vincenzo La Camera

 

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto Antonio
Roberto Antonio
1 mese fa

Ammesso che i responsabili abbiano una coscienza