Redazione Paese24.it

Alunni di Montalto Taverna e Terranova da Sibari guide virtuali in un progetto europeo

Alunni di Montalto Taverna e Terranova da Sibari guide virtuali in un progetto europeo
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

L’Istituto Comprensivo di Terranova da Sibari, guidato dal Dirigente Scolastico Maria Letizia Belmonte, e l’Istituto Comprensivo di Montalto Uffugo – Taverna, guidato dal Dirigente Scolastico Gemma Faraco, hanno partecipato al progetto Crowddreaming: Youth Co-Create Digital Culture. La Calabria è rappresentata da un gruppo di studenti dell’Istituto Comprensivo Montalto Uffugo Taverna e una classe 2^ della Scuola Secondaria di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo Terranova da Sibari. Ogni scuola ha scelto un’altra nazione da ringraziare per essere stati gli inventori o i creatori di qualcosa di speciale, un elemento culturale che è diventato poi parte del patrimonio culturale comune europeo e della vita di tutti noi. Le scuole di Terranova da Sibari e Montalto Uffugo Taverna hanno voluto ringraziare la Grecia per aver lasciato in eredità la grande bellezza del parco archeologico di Sibari, sito di una delle più ricche e importanti città della Magna Grecia, i cui reperti sono conservati nel Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide.

Gli alunni delle classi hanno quindi iniziato a studiare la storia di questa città fondata dai Greci attraverso i siti web di maggiore informazione come quello del Ministero della Cultura e quello regionale. A tal fine sono stati visionati dei video che raccontavano la storia, raccolto delle informazioni e poi realizzato dei disegni che portavano a comprendere come nasceva una città greca e quali erano i suoi elementi principali, dalla porta di accesso, alle sue due grandi strade principali, fino poi alle strutture monumentali.

Per raccontare questo territorio è stato usato il programma Metaverse che ha consentito di realizzare una “gita” virtuale al parco archeologico di Sibari. Una volta stabilito lo storyboard del racconto, sono stati inseriti gli elementi in metaverse. Gli alunni hanno così immaginato di essere non solo i protagonisti di questa gita virtuale ma anche le guide per nuovi fruitori di questa esperienza in realtà aumentata. Sono stati inseriti i disegni realizzati dagli alunni, delle foto panoramiche e le informazioni attraverso i collegamenti ai musei. In classe poi gli alunni si sono divertiti a fare dei selfie durante la gita e hanno realizzato anche una foto di gruppo. Il lavoro completo è stato inserito all’interno di Europa Square, una installazione digitale composta da circa 80 scene create dagli studenti delle scuole partecipanti al progetto, provenienti da 4 Stati europei: Italia, Grecia, Croazia e Lettonia. Questa piazza virtuale, si può visitare grazie ad una installazione in VR/grafica 3D. Gli animatori digitali del progetto sono Fabio Sposato e Silvia Mazzeo. I docenti referenti sono Stefania Raschi e Annamaria Santoro.

Redazione

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments