Redazione Paese24.it

Topo d’appartamento arrestato due volte in cinque giorni

Topo d’appartamento arrestato due volte in cinque giorni
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

La scorsa sera, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Cosenza, i militari dalla Sezione Radiomobile della Compagnia di Cosenza hanno tratto in arresto per il reato di furto in abitazione un 60enne cosentino. Nella serata di ieri 2 giugno festa della Repubblica, l’uomo ha approfittato della momentanea assenza dei proprietari di casa per introdursi all’interno di un’abitazione situata nella centralissima piazza Bilotti,  alla ricerca di oggetti di valore e denaro. La piazza era gremita di persone e la padrona di casa, una signora anziana, nel rientrare da una passeggiata, ha sorpreso il ladro che stava rovistando nella sua stanza da letto. La stessa ha subito dato l’allarme ai vicini, chiedendo con forza aiuto. Alle grida di aiuto, il soggetto ha cercato di fuggire dal palazzo, ma è stato subito rincorso da alcune persone accorse in soccorso dell’anziana donna che hanno immediatamente allertato la Centrale Operativa dei Carabinieri tramite il numero di emergenza 112.

Sul posto sono state fatte confluire le pattuglia in circuito che dopo essersi fatto largo tra la folla di corso Mazzini, con sirene e lampeggianti, hanno raggiunto il fuggitivo su segnalazione dai passanti. I carabinieri riuscivano con l’aiuto delle persone presenti ad individuare ed immobilizzare l’individuo che ha tentato di allontanarsi dalla zona. Nel corso della perquisizione personale lo stesso è stato trovato in possesso di un portafogli contenente denaro contante ed i documenti personali della donna. Inoltre, venivano rinvenute nelle sue tasche anche le chiavi dell’autovettura della coppia, fattore che ha lasciato presumere l’intenzione dell’uomo di impossessarsi anche del veicolo parcheggiato sotto casa.

Per il 60enne non è la prima volta che viene fermato per furto in abitazione. Il suo ultimo arresto risale a circa 6 giorni fa, quando è stato sorpreso in un’abitazione nel centro storico e fermato dai militari della Stazione di Cosenza Centro. Anche in tale circostanza aveva sottratto le chiavi dell’autovettura del padrone di casa ed era stato messo in fuga da un familiare che era rientrato nell’appartamento. In tale circostanza, un carabiniere libero dal servizio aveva incrociato l’uomo mentre cercava di fuggire da alcune persone che si erano messe al suo inseguimento. Lo stesso veniva così arrestato e posto a disposizione dell’autorità giudiziaria che al termine dell’udienza di convalida ne disponeva la rimessione in libertà con l’applicazione della misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Dopo l’arresto del 2 giugno, il 60enne è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari su disposizione del magistrato di turno esterno presso la Procura di Cosenza, in attesa delle determinazioni che verranno decise nel corso dell’udienza per rito direttissimo previsto per domani presso il Tribunale di Cosenza.

Redazione

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments