Redazione Paese24.it

Civita. Nella Giornata Mondiale del Rifugiato, la piccola Beatrice diventa cristiana

Civita. Nella Giornata Mondiale del Rifugiato, la piccola Beatrice diventa cristiana
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Giornata di “festa” quella di lunedì scorso per le comunità di Civita e per quella degli ospiti del centro Sai (Sistema Accoglienza e Integrazione) del borgo arbëreshe. Beatrice, bambina residente nel centro Sai, nel giorno del solstizio d’estate nonché nella Giornata Mondiale del Rifugiato, ha ricevuto il Sacramento del Battesimo.

Il borgo di Civita, nel Pollino calabrese, lunedì è stato invaso da una festa di colori, come quelli degli abiti tradizionali con cui erano vestiti i genitori e i bambini, una festa di sorrisi e occhi commossi, come quelli di Vittoria, operatrice del centro, e Giulia, assistente sociale del centro, rispettivamente madrine della piccola Beatrice. Presente al Battesimo della piccola Beatrice anche una delegazione dell’Amministrazione Comunale, guidata  dal sindaco Alessandro Tocci, che ha accolto con molta gioia l’invito poiché «i bimbi nati dagli uomini e le donne ospiti del centro Sai sono figli di Civita e a loro siamo grati perché hanno contribuito a riportare  la vita nei nostri vicoli», ha affermato il primo cittadino.

Redazione 

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments