Redazione Paese24.it

Pomeriggio di fuoco sulle colline di Amendolara. Squadre di soccorso domano le fiamme

Pomeriggio di fuoco sulle colline di Amendolara. Squadre di soccorso domano le fiamme
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Nelle prime ore del pomeriggio di martedì si è sviluppato alla Marina di Amendolara un incendio che ingrossatosi velocemente ha arrecato non poca preoccupazione costringendo all’intervento numerose squadre di soccorso che grazie ad una puntuale collaborazione hanno avuto la meglio sul fuoco. Le fiamme divampate attorno alle ore 14 dalla zona del villaggio Aequator Cottage si sono immediatamente arrampicate, complice anche il vento, sulle colline sovrastanti, divorando la macchia mediterranea che hanno incontrato sul loro cammino. L’Amministrazione Comunale con il sindaco Antonello Ciminelli, il vice Pasquale Aprile e gli assessori Paoletta Murgieri e Prospero Scigliano hanno coordinando le operazioni per lo spegnimento dell’incendio allertando prontamente i soccorsi.

L’incendio ha raggiunto e superato le contrade Tarianni e Stillitano con le fiamme che hanno riempito il canalone che divide proprio le due frazioni. Sul posto i Vigili del Fuoco di Trebisacce e Castrovillari, le squadre di Calabria Verde, i Carabinieri della stazione di Roseto Capo Spulico, la Polizia Municipale e la Protezione Civile Gruppo Lucano di Amendolara con la propria squadra A.I.B (Anti Incendio Boschivo). Immancabile e fondamentale anche il supporto di privati cittadini con mezzi propri. Importante il lavoro di delimitazione delle fiamme per evitare che le stesse potessero raggiungere le abitazioni, gli agriturismi o strutture ricettive presenti sul posto.

Sono giunti nell’area interessata dall’incendio anche due aerei canadair che ancora adesso – mentre scriviamo – continuano a fare la spola tra il vicino mar Jonio e la zona interessata dall’incendio. La situazione, dopo attimi di preoccupazione e diverse ore di interventi, è migliorata. Non si segnalano danni ad abitazioni o costruzioni in genere. Danneggiati invece alcuni appezzamenti agricoli ed uliveti. Pare non ci siano dubbi sull’innesco dell’incendio, provocato dalla mano malata di un piromane.

Vincenzo La Camera

 

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments