Redazione Paese24.it

Regionali. «Ripartiamo dai borghi per uno sviluppo sostenibile». La sfida di Tiziana Battafarano

Regionali. «Ripartiamo dai borghi per uno sviluppo sostenibile». La sfida di Tiziana Battafarano
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

“Politica vuol dire realizzare”. Inizio da una frase di Alcide De Gasperi, che un po’ mi rappresenta  e in qualche modo fa capire a tutti, le ragioni della mia candidatura. Sono Tiziana Battafarano, vivo a Rocca Imperiale, un piccolo paese della provincia di Cosenza. Sono un’economista sociale, ricercatrice per un ente di ricerca internazionale. Mi occupo da anni di sviluppo sostenibile, piani di crescita che puntano all’innovazione ed alla sostenibilità, puntando ad un recupero dell’entroterra e dei borghi. La mia decisione di scendere in campo è legata alla convinzione che occorre riportare al centro di ogni scelta politica l’uomo. La persona va motivata, supportata, consolata e rappresentata degnamente. Sento questa scelta con grande senso di responsabilità, consapevole dei tanti problemi che dobbiamo affrontare, ma motivata dalle tante, tantissime risorse che la Calabria ed i calabresi hanno. Occorre mettere a sistema tutto ciò che abbiamo ed iniziare a cambiare la narrazione della nostra terra e della nostra gente. Sono al servizio della mia comunità dal 2009, come amministratore comunale. Abbiamo lavorato insieme a tutta l’Amministrazione a grandi progetti che hanno poi delineato lo sviluppo del nostro comune, sempre in una visione di territorio che andasse oltre i confini comunali.

Tutta la mia attività ed il mio impegno in ambito amministrativo, sociale e culturale è alimentato sempre e solo dal costruire insieme una comunità inclusiva, libera capace di esprimere il meglio di sè. Sono infatti presidente di diverse associazioni, oltre che membro del coordinamento interregionale di Icom Italia. Sono sempre più convinta che il recupero della nostra storia, le nostre giovani eccellenze in tutti i settori, rappresentano un’occasione che non possiamo permetterci di perdere. Rappresentare i calabresi in Consiglio Regionale può diventare così una occasione fondamentale per smentire luoghi comuni che demonizzano l’impegno politico e civile. Io rappresento chiaramente chi con lo studio, il sacrificio e tantissimo impegno raggiunge la sua meta.

Orfana di padre a 5 anni; mamma, da anni invalida, ho sempre creduto che l’impegno e mettersi al servizio degli altri. E’ necessario costruire una comunità inclusiva e solidale, accogliente e innovativa. Tantissimi sono i motivi che mi hanno spinta ad accettare: primo fra tutti, penso che ognuno di noi con le proprie azioni può contribuire a costruire una Calabria normale. Pertanto è necessario rimboccarci le maniche. Altro motivo, la squadra di cui ho l’onore di far parte, un gruppo di persone capaci, passionarie, competenti e pieni di voglia di fare con una visione grande della Calabria. Mi candido perché non è più tollerabile vivere con problemi che nessuno ha il coraggio di affrontare, dalla sanità ai rifiuti, dai trasporti alla depurazione, al lavoro. Occorre iniziare da questi macro temi, che però riguardano il quotidiano di ognuno di noi. Sono una giovane donna, che da anni lavora per creare opportunità ed occasioni per i nostri ragazzi, costretti ogni giorno ad abbandonare le loro case, le loro famiglie. Ci attende una sfida molto importante e sono convinta che Roberto Occhiuto sarà un presidente capace di traghettare la nostra Calabria, verso quei parametri che ogni cittadino di questa bellissima terra merita. La Calabria, dalle risorse paesaggistiche, culturali ed enogastronomiche immense, ha bisogno di una classe dirigente visionaria, competente e pronta ad ascoltare ed intercettare i bisogni delle comunità. Abbiamo davanti a noi una grande opportunità: decidere in che terra vogliamo continuare a vivere. Questo dipende solo da noi. Evviva la Calabria. (spazio elettorale autogestito)

Tiziana Battafarano

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments