Redazione Paese24.it

Un “Nastro Rosa” per la lotta al tumore al seno. Altomonte e Civita cambiano colore

Un “Nastro Rosa” per la lotta al tumore al seno. Altomonte e Civita cambiano colore
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Il Comune di Civita, guidato dal sindaco Alessandro Tocci, in collaborazione con l’associazione “Con il Cuore per il Cuore”, guidata dalla dottoressa Filomena Stamati, aderisce, illuminando il palazzo comunale di rosa, all’iniziativa “Nastro rosa”, promossa congiuntamente dall’Airc e dall’Anci, contro il tumore al seno, il cui simbolo è un nastro rosa incompleto, per rappresentare l’urgenza di trovare nuove cure per le donne colpite dalle forme più aggressive della malattia. Questo evento, riconosciuto in tutto il mondo e associato alla campagna internazionale “BreastCancerAwarenessMonth“, ha visto accendersi di rosa, negli ultimi anni, centinaia di monumenti, dal Duomo di Milano, all’Arco di Tito a Roma a Ponte Vecchio a Firenze, alle sedi dei municipi di moltissimi comuni, per richiamare l’attenzione dei cittadini sull’importanza della prevenzione del tumore al seno.

L’Airc da oltre 55 anni, come è noto, supporta la migliore ricerca scientifica in Italia per rendere il cancro una malattia sempre più curabile e informa i cittadini dei progressi della ricerca e dell’importanza di adottare corretti stili di vita per ridurre il rischio di tumore. Per quanto riguarda, nello specifico, il tumore al seno colpisce circa 55.000 donne ogni anno e l’obiettivo di Airc è arrivare a curarle tutte. Il Comitato dell’Airc Calabria, presieduto da Rosella Pellegrini Serra, è attivo dal 1993 e ogni anno promuove un ricco programma di appuntamenti di informazione e raccolta fondi che si affiancano alle campagne nazionali di AIRC.

«Abbiamo aderito con convinzione a questa iniziativa perché – ha spiegato il primo cittadino di Civita, Alessandro Tocci –  la salute  e il benessere dei cittadini sono un bene essenziale da difendere, perciò non ci risparmiamo nel dare il nostro contributo, anche se minimo, per rendere partecipe il maggior numero di cittadini in tutte quelle iniziative tese alla salvaguardia della salute e alla prevenzione».

«La sfida contro il tumore è una sfida difficilissima. Il nastro rosa incompleto rappresenta – ha spiegato Filomena Stamati, presidente dell’associazione “Con il Cuore per il Cuore” –  visivamente questa sfida che sarà vinta solo con l’impegno di tutti, impegno che permetterà di colorare di rosa l’intero nastro. La sfida richiede l’impegno delle donne che devono sottoporsi agli screening consigliati così come l’impegno e lo studio dei ricercatori che si prodigano per mettere a punto nuove terapie sempre più efficaci».

Anche Altomonte aderisce alla campagna “Nastro Rosa” illuminando di rosa, stasera (venerdì 1 ottobre), alle ore 20, il Teatro Costantino Belluscio, tra i monumenti simbolo della “Città d’Arte”. «Sensibilizzare ed incoraggiare la popolazione femminile – dichiara l’assessore alla sanità Emilia Romeo – comprese le donne più giovani, sempre più colpite da quello che è il male del secolo, ad una maggiore prevenzione rispetto al cancro al seno. Ricordare i successi della scienza e stimolare i cittadini a sostenere la ricerca per rendere sempre più vicino il traguardo del 100% della curabilità. Sono, questi, gli obiettivi della campagna “Nastro Rosa” dedicata per l’intero mese di ottobre alla prevenzione al quale l’Amministrazione comunale ha inteso aderire anche quest’anno».

Federica Grisolia

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments