Redazione Paese24.it

Occhiuto: «Ok obbligo vaccinale se necessario per tutelare salute ed economia»

Occhiuto: «Ok obbligo vaccinale se necessario per tutelare salute ed economia»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

“Bisogna convincere quanto più possibile gli scettici della necessità di vaccinarsi: se supereremo il 95% di cittadini immunizzati, a quel punto qualsiasi discorso sull’obbligo vaccinale non avrà più senso”. Lo ha detto Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria. Occhiuto riflette su un dato: “L’obbligo vaccinale nel nostro Paese esiste già: i nostri figli per iscriversi e per andare a scuola devono obbligatoriamente vaccinarsi contro alcune malattie. Il Covid è o non è più pericoloso rispetto al morbillo? Comunque, non ho un approccio ideologico a questo tema – continua il neo governatore -. Se l’obbligo vaccinale dovesse essere necessario, per salvaguardare la salute dei cittadini e la nostra economia, che si faccia”.

Le parole di Occhiuto sicuramente da interpretare in un contesto nazionale, non esulano, però, dalla realtà calabrese, dove sono tanti i cittadini che ancora oggi rifiutano il vaccino. Ad esempio lo stesso Occhiuto informa come nei comuni di Platì e San Luca, nel reggino, risulta vaccinata soltanto il 29% e il 30% della popolazione: in pratica meno di un cittadino su tre. “Ho avvertito il commissario dell’Asp di Reggio Calabria: al primo focolaio, in quei Comuni istituirò subito la “Zona Rossa. La maggioranza dei calabresi, che ha scelto la scienza, non può pagare per l’irresponsabilità di una minoranza irragionevole, che non si vaccina”.

Redazione

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments