Redazione Paese24.it

Villapiana pronta ad accogliere profughi ucraini. Centro storico si illumina per la pace

Villapiana pronta ad accogliere profughi ucraini. Centro storico si illumina per la pace
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

Il Consiglio Comunale di Villapiana, convocato su proposta del gruppo consiliare “Insieme per Villapiana”, ha deliberato all’unanimità la propria vicinanza, la propria solidarietà ed il proprio sostegno al popolo ucraino vittima delle atrocità di una guerra tanto feroce quanto insensata. E lo hanno fatto con una voce unica e con una presa di posizione condivisa sia la Maggioranza che nei giorni scorsi ha illuminato diversi vicoli del centro storico con in colori giallo-blu della bandiera dell’Ucraina (foto sotto), sia i due gruppi di Minoranza. “Abbiamo proposto di dare, – si legge in una nota del capogruppo di “Insieme per Villapiana” Domenico Filardi – oltre al nostro simbolico atto di vicinanza, la nostra disponibilità ad accogliere in maniera incondizionata quanti decideranno di rifugiarsi presso il nostro paese per fuggire dalla guerra. Contribuiremo inoltre con atti e manifestazioni, ma soprattutto con il nostro sostegno anche economico, nei confronti dell’Ucraina che sentiamo oggi vicina più che mai. Condividendo inoltre la richiesta della Maggioranza – ha aggiunto Filardi – abbiamo votato a favore della presa d’atto del Comune di Villapiana nei confronti dell’Asp di Cosenza che ha manifestato la disponibilità alla realizzazione di un presidio sanitario di comunità sul territorio di Villapiana da finanziare con i fondi del PNRR, con la speranza che l’Alto Jonio, la Calabria ed il sud Italia non siano più fanalino di coda della sanità pubblica nazionale.

Sempre a proposito di sanità territoriale, il dr. Luigi Bria ha denunciato la completa assenza in tutto il Comprensorio di un servizio di assistenza sanitaria dedicata alle persone affette da disturbi mentali e quindi più fragili. Anche Michele Grande capogruppo consiliare di “SiAmo Villapiana” pur assente dai banchi del Consiglio per giustificati motivi, ha fatto sentire la sua voce di sostegno e di solidarietà verso il popolo ucraino vittima di un “conflitto surreale, inopportuno e offensivo che – ha scritto il dirigente provinciale della Lega – dopo due anni complicati dalla pandemia, rischia di coinvolgerci in un conflitto mondiale. L’invasione armata dell’Ucraina da parte della Russia – ha commentato Michele Grande ricordando tutte le tragedie familiari che sta vivendo la popolazione ucraina scacciata dalla propria terra – è infatti un attacco all’Italia e a tutta l’Europa che perciò non può sottovalutare e voltarsi da un’altra parte. Motivo per cui – ha concluso Michele Grande sottoscrivendo tutte le iniziative che il Consiglio vorrà adottare – la politica a tutti i livelli non deve sottovalutare ma prendere posizione e schierarsi a prescindere dalle appartenenze politiche e sentirsi tutti, indistintamente, fratelli del popolo ucraino”. (Nella foto copertina uno striscione per la pace preparato dagli alunni del locale Istituto Comprensivo)

Pino La Rocca

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments