Redazione Paese24.it

“Non ci faremo intimidire”. Crosia scende in piazza dopo gli attentati alle istituzioni

“Non ci faremo intimidire”. Crosia scende in piazza dopo gli attentati alle istituzioni
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

In Marcia con la Bellezza contro la Violenza – Non ci faremo intimidire. E’ questo lo slogan scelto per la manifestazione che l’Amministrazione Comunale di Crosia sta organizzando per il prossimo venerdì 10 febbraio a Mirto Crosia.  Raduno previsto alle ore 10,30 in piazza Dante. Da qui partirà il corteo che si concluderà nei pressi della Delegazione Comunale di viale della Repubblica, proprio di fronte al grande manifesto che raffigura i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino che l’Amministrazione Comunale ha voluto affiggere in modo permanente sulla facciata della Delegazione Comunale. “Sono numerosi gli atti vandalici volti alla intimidazione delle istituzioni civiche che nell’ultimo anno hanno colpito il sindaco e i rappresentanti dell’Amministrazione comunale di Crosia. Dalle minacce all’incendio delle autovetture per finire al ripetuto incendio della residenza estiva del primo cittadino Antonio Russo. Una escalation di atti criminali che deve suscitare la reazione forte dei cittadini, della politica e di tutti quanti coloro vivono e animano positivamente l’azione sociale della città e del territorio”, fanno sapere gli organizzatori della manifestazione.

«Non possiamo rimanere silenti – dice l’assessore alle Politiche Sociali e alla Legalità, Paola Nigro – difronte a questi atti di sopraffazione. Noi amministratori siamo persone come tutte le altre, con la sola differenza di avere l’importante e responsabile impegno di rappresentare gli interessi dei cittadini. Questo ci espone all’arroganza e alla violenza di vere azioni criminali. E questo non possiamo permetterlo. Così come non possiamo permettere che i toni del dibattito politico e democratico continuino a sfociare nella estrema contrapposizione. Ne va della credibilità delle istituzioni ma, soprattutto, questo atteggiamento corrobora e fortifica le zone grigie della nostra società, quelle che si muovono nell’ombra per intimidire l’azione democratica del governo civico. Ecco perché vogliamo manifestare per ribadire i valori della cooperazione, del coraggio, della giustizia, per sottolineare la sacralità delle istituzioni e delle scelte che vengono adottate nell’interesse di tutti. Da qui l’invito a tutti i “portatori” di Bellezza: alle scuole, alla Chiesa, ai Sindaci e agli Amministratori, alle Associazioni e al mondo dei Sindacati e del Lavoro. Noi ci siamo e anche questa volta saremo in prima fila a tutelare gli interessi dei nostri cittadini».

 

 

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments