Redazione Paese24.it

Plataci, “19 fuochi”. Storie di identità e lavoro che aiutano a restare nei paesi

Plataci, “19 fuochi”. Storie di identità e lavoro che aiutano a restare nei paesi
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

In un appassionante incontro tra cultura e imprenditoria, il 16 settembre 2023, a Plataci si terranno due eventi eccezionali dedicati all’identità e al saper fare Arbëreshë. Organizzata dalla Pro Loco di Plataci e patrocinata dal Comune di Plataci la giornata sarà un’opportunità unica per viaggiare tra le tradizioni centenarie di queste straordinarie comunità e scoprire le iniziative imprenditoriali che le potranno rendere più forti e resilienti. L’evento si chiama “19 fuochi”, ideato e promosso da Rossella N. Stamati di “Stamati Viticoltori Eroici”, imprenditrice e tourism economics manager che intende promuovere un momento di contatto, confronto e relazione tra giovani e istituzioni, mondo della formazione e dell’imprenditoria di successo, per parlare finalmente di ciò che funziona nel nostro territorio e di cosa serve per farlo funzionare. “Quello che c’è e da cui serve partire, senza lamentarsi di quello che manca, perché a volte, ciò che manca di più è semplicemente un pizzico di coraggio”, spiega la Stamati. L’evento prende il nome da quei “19 Fuochi” che rappresentano il primo insediamento umano a Plataci. Nel 1521 a Plataci risultavano esserci i primi “19 fuochi”, ogni fuoco contava dai 5 ai 6 elementi, definiti “anime”. E sempre 19 saranno i giovani coinvolti a cui sarà data la possibilità di ascoltare e interloquire con i conferenzieri. Qui sotto il programma completo:

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments