Redazione Paese24.it

Castrovillari. Focus randagismo. “Riduzione in centro città ma ancora tanti gli abbandoni”

Castrovillari. Focus randagismo. “Riduzione in centro città ma ancora tanti gli abbandoni”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

Si è svolto a Castrovillari sabato 9 marzo presso il Centro di formazione ALAS il convegno “Il randagismo canino a Castrovillari: risultati di un anno di studio tecnico scientifico nel territorio di Castrovillari e corretta gestione del fenomeno”. Il convegno è stato organizzato dal Gruppo “Passione Animali” dell’associazione “Solidarietà e Partecipazione” di Castrovillari in collaborazione con l’associazione Alas. Tema del convegno è stato il randagismo canino. Nella serata sono stati presentati i risultati di un’indagine tecnico-scientifica sulla popolazione canina vagante a Castrovillari realizzata dal Gruppo “Passione Animali” dell’associazione “Solidarietà e Partecipazione”. L’associazione castrovillarese ha svolto, attraverso i suoi volontari, coordinati dalla dott.ssa Mariella Buono, un censimento del randagismo canino a Castrovillari nell’anno 2023. Il monitoraggio (segue altri due monitoraggi svolti sempre dall’associazione nel 2011 e nel 2016 e quello svolto dalla dott.ssa Buono nel 2004). Lo studio ha evidenziato – si legge nella nota stampa – come il fenomeno randagismo canino sia ancora presente nel territorio di Castrovillari nonostante sia aumentata nel corso degli anni la qualità dei servizi forniti sia dai servizi veterinari di Castrovillari dell’ASP di Cosenza sia da parte del Comune di Castrovillari. Rispetto al passato è emersa una riduzione del randagismo soprattutto nel centro città. I dati evidenziano un numero crescente di randagi invece nelle zone periferiche. L’analisi sul campo ha evidenziato inoltre come sono tantissimi i cosiddetti “padronali non controllati” e tanti gli abbandoni, segno ancora purtroppo di una illegalità diffusa e deficit culturale.

Per contrastare il fenomeno i responsabili del Gruppo Passione Animali hanno evidenziato la necessità di aumentare le attività di sensibilizzazione rivolte alla cittadinanza e alle scolaresche e hanno sollecitato il comune di Castrovillari a maggiori controlli più continui e capillari, ad incentivare le sterilizzazioni dei cani di proprietà e attuare un maggiore controllo sull’obbligo dell’iscrizione dei cani all’anagrafe canina.

Relatori del convegno sono stati oltre alla biologa Mariella Buono, il Presidente di “Solidarietà e Partecipazione” nonché consigliere regionale della Calabria dott. Ferdinando Laghi, l’avvocato Francesco Martire dell’associazione “Solidarietà e Partecipazione, l’ing. Pasquale Pace assessore all’ambiente del Comune di Castrovillari, il veterinario dott. Pierpaolo Avolio dei Servizi Veterinari di Castrovillari dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza. Hanno partecipato all’evento diverse associazioni di volontariato del territorio (“Misericordia” di Castrovillari, “Marco Grisolia”, “Anpana” Castrovillari e altre ) e tanti cittadini. “Alla serata ha partecipato anche Carlotta Varca (gruppo Varca) che ha spiegato il funzionamento del sevizio di ambulanza veterinaria attivo su tutto il territorio provinciale. L’importante iniziativa dell’Asp di Cosenza, realizzata dai Varca con sede in Cassano allo Ionio, sta consentendo interventi più celeri nei soccorsi degli animali randagi”, dicono gli organizzatori dell’incontro.

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments