Redazione Paese24.it

Tra le bellezze del Pollino auto d’epoca in gara per il circuito “Felice Nazzaro”

Tra le bellezze del Pollino auto d’epoca in gara per il circuito “Felice Nazzaro”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Print Friendly, PDF & Email

Auto storiche, valorizzazione dell’area protetta più grande d’Italia, ovvero il Pollino, turismo e accoglienza. Sono gli ingredienti della decima edizione del circuito “Felice Nazzaro”, che si terrà sabato 18 e domenica 19 maggio, organizzata da Historic Club Castrovillari, in sinergia con Aci Storico e Aci Cosenza e il patrocinio dei comuni di Castrovillari, Morano Calabro, Mormanno, San Basile e Saracena. Centotrentacinque chilometri di adrenalina e bellezza tra i paesaggi unici dei borghi attraversati e della natura del Parco Nazionale del Pollino. Quasi sei ore di gara e 36 prove cronometrate per far divertire gli equipaggi (già 40 iscritti) in arrivo dalla Sicilia, della Calabria, ma anche da Como, Bologna, Verona, Roma per un grande carosello di appassionati che godranno della varietà di offerte che l’organizzazione ha messo in piedi per questo lungo week end di motori.

«Un progetto di promozione comune – ha sottolineato il sindaco di Castrovillari, Mimmo Lo Polito – che ha saputo creare un attrattore turistico attorno alle auto d’epoca. Frutto della passione degli organizzatori che hanno dimostrato in questi anni competenza e desiderio di valorizzare il posto in cui vivono».

«Il circuito “Felice Nazzaro” rappresenta la sintesi di passione, territorio e turismo – ha commentato Mario Donadio, presidente del consiglio comunale di Morano Calabro – ma anche idea di coralità e consapevolezza che il territorio che viviamo è unico ed ha bisogno di momenti di rilancio e racconto come questi che diventano occasione di sviluppo economico». «Così si fa cooperazione tra territori e aumenta l’appeal della destinazione Pollino – ha rimarcato, invece, l’assessore al turismo del comune di Castrovillari, Ernesto Bello -. Ora puntiamo a realizzare un’associazione turistica che metta allo stesso tavolo organizzatori eventi sul territorio per promuoverci in maniera ancora più significativa».

«La gara di quest’anno – ha spiegato, infine, il presidente dell’Historic Club Castrovillari, Domenico Campilongo – avrà anche diverse prove cronometrate dentro l’abitato della città, proprio con l’intento di puntare ancora meglio sulla valorizzazione del contesto urbano che ci accoglie». La gara, intitolata al pilota torinese che veniva sul Pollino per testare le auto prima di partecipare alla storica Targa Florio in Sicilia, è insignita del titolo di Trofeo nazionale di Regolarità di Aci Storico e Aci Cosenza.

Condividilo Subito
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments