Redazione Paese24.it

Trebisacce, presto una nuova Tac in dotazione al Punto Primo Intervento

Trebisacce, presto una nuova Tac in dotazione al Punto Primo Intervento
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Il presidio sanitario di Trebisacce sarà dotato di una nuova Tac, destinata a migliorare l’offerta diagnostica del servizio di Radiologia e ad intercettare così la forte migrazione sanitaria verso la Basilicata anche per esami diagnostici di semplice routine. Quella in uso era ormai vecchia e superata dal punto di vista tecnologico anche perchè acquistata oltre dieci anni orsono dall’allora DG Bruno Amantea a furor di popolo e in risposta alla provocazione dei cittadini dell’Alto Jonio che, per dotare l’ospedale di un supporto così importante, avevano promosso una colletta popolare, che è stata poi integrata dal finanziamento disposto dal dottor Amantea.

L’acquisto del nuovo tomografo è stato invece disposto dall’attuale DG dottor Gianfranco Scarpelli, «anche in considerazione – come scrive il sindaco di Trebisacce Franco Mundo – della spesa sanitaria passiva che, dopo la chiusura dell’ospedale, è aumentata vertiginosamente anche per la diagnostica per immagini. Questo perché – aggiunge il primo cittadino di Trebisacce – ad oggi sull’intera fascia jonica che va da Cariati a Rocca Imperiale, il servizio di Radiologia di Trebisacce è l’unico ad offrire la diagnostica strumentale, in quanto anche nei presidi-spoke, da quanto risulta, le Tac sono guaste da tempo».

Così il “Chidichimo”, nonostante le continue sollecitazioni ed le frequenti criticità registratesi finora in situazioni di emergenza-urgenza, rimane interdetto ai ricoveri ed agli interventi “per acuti”, ma diventa sempre punto di riferimento per l’offerta diagnostica a favore di tutti i cittadini dei paesi interni e di Cassano Jonio che ogni mattina, a frotte, si riversano presso il locale Poliambulatorio per essere sottoposti ad esami clinici e strumentali. «In tale contesto – scrive il sindaco Mundo che ha diffuso la notizia della nuova Tac – si evidenzia l’importanza baricentrica del presidio sanitario di Trebisacce che, se attrezzato a dovere, può garantire una risposta soddisfacente almeno in termini di diagnostica.

Pino La Rocca

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *