Redazione Paese24.it

Superenalotto, due vincite milionarie in Calabria nella stessa ricevitoria. Un “miracolo” o la “manina” di un hacker?

Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Repertorio

Repertorio

Dopo il “6” di domenica scorsa (11 gennaio) da 4,3 milioni di euro, con una giocata di solo un euro, qualcuno ha vinto un “5 stella” da un milione. La Sisal parla di “circostanza clamorosa”, ma a Montepaone, in provincia di Catanzaro, parlano tutti di miracolo: la ricevitoria è situata in via Padre Pio. E ciò che ha dell’incredibile è proprio questo: le due schedine milionarie milionarie sono state giocate nello stesso bar in sole 72 ore.

Un caso che ha una probabilità talmente bassa da far insospettire i Monopoli. E infatti sulle due vincite è stata aperta un’indagine. I primi riscontri non hanno dato alcun esito ma si pensa che potrebbe esserci stato “l’aiuto” di un hacker che ha scovato un buco informatico nel sistema. Per questo ora sono al lavoro la Guardia di Finanza e la Polizia. Alla Sisal dicono che il sistema per l’estrazione è senza falle, ma allo stesso tempo sono in pochi a credere ai miracoli. E l’indagine va avanti.

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *