Redazione Paese24.it

A Plataci il turismo è green. Il Parco Avventura tra sport e natura

A Plataci il turismo è green. Il Parco Avventura tra sport e natura
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Un modo diverso, suggestivo e salutare di vivere il bosco facendo al contempo attività fisica, messa troppo spesso da parte nella vita sedentaria dei nostri giorni. Da oggi c’è un motivo in più per visitare Plataci, il caratteristico centro arbereshe dell’Alto Jonio cosentino (raggiungibile dalla Ss 106 jonica puntando e attraversando Il comune di Villapiana): il Parco Avventura. L’idea è dell’associazione “Plataciland”, che poi dà il nome anche al Parco, che, con il sostegno dell’Amministrazione comunale e del sindaco Francesco Tursi, ha pensato bene di offrire un servizio turistico alternativo, per tutte le età, a contatto con la natura, eco-compatibile, zero rumori, immersi nel bosco di Plataci, lontano dalla calura.

inaugurazione platacilandIl Parco Avventura è composto da quattro diversi percorsi che si snodano tra alberi ad alto fusto (nella foto in alto). In più c’è anche un percorso junior. La gestione del parco è curata dai ragazzi dell’associazione che forniranno ai visitatori, dopo averli istruiti, tutto l’occorrente per vivere il percorso in autonomia e soprattutto in sicurezza. All’interno dello staff dell’associazione sono presenti anche istruttori e il kit di equipaggiamento fornito è simile a quello usato per le attività di alpinismo (casco, imbrago, longe e carrucola).

L’obiettivo dei ragazzi dell’associazione, con il progetto del Parco Avventura, inaugurato qualche giorno fa, è quello di puntare ad un turismo green, sfruttando il prezioso patrimonio naturalistico. Un’idea vincente quella del turismo ambientale, sicuramente esportabile in altri contesti dell’Alto Jonio sotto le più svariate forme.

Vincenzo La Camera

Condividilo Subito

One Response to A Plataci il turismo è green. Il Parco Avventura tra sport e natura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *