Redazione Paese24.it

Taglio alberi a Montegiordano. Interviene la Procura della Repubblica

Taglio alberi a Montegiordano. Interviene la Procura della Repubblica
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Continuano a far parlare di sé anche dopo essere stati tagliati, i Pini Marittimi sul lungomare di Montegiordano. Infatti lungo l’area interessata al taglio, avvenuta in data 28 marzo, sono stati posti i sigilli da parte dei Carabinieri Forestali. La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari ha aperto un’inchiesta per fare luce su questa vicenda che aveva destato scalpore soprattutto tra gli avversari politici dell’attuale Amministrazione Comunale di Montegiordano e tra gli ambientalisti del web.

Il sindaco Rocco Introcaso in una intervista rilasciata al nostro giornale – in seguito a numerose critiche ricevute – aveva snocciolato le ragioni di una simile operazione facendo leva sui danni provocati dalle radici all’arredo urbano e sulla necessità di un ammodernamento del lungomare. Il Comune di Montegiordano in questi giorni era al lavoro per estirpare definitivamente i ceppi dei 78 pini tagliati e per procedere alla piantumazione dei nuovi alberi. Ora tutto questo è stato bloccato in attesa di ulteriori sviluppi. Nel frattempo i cittadini di Montegiordano sono stati informati delle indagini della Procura dalla stessa Amministrazione Comunale.

Vincenzo La Camera

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *