Redazione Paese24.it

Lotta al femminicidio. Il tour “Da donna a donna” fa tappa a Corigliano

Lotta al femminicidio. Il tour “Da donna a donna” fa tappa a Corigliano
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Farà tappa anche a Corigliano il tour “Da donna a donna”, incontro/dibattito sul femminicidio e sulla violenza sulle donne. L’evento, che si terrà sabato 18 gennaio alle 16,30 all’Opera Salesiana Don Bosco, si dividerà in due momenti differenti. Il primo prevede una conferenza/dibattito durante la quale i relatori che parteciperanno approfondiranno la tematica e il secondo invece focalizzerà l’attenzione sulla proiezione di alcuni frame del film “Ti do i miei occhi” della regista spagnola Icìar Bollaìn che, in forma approfondita, tocca diversi ambiti della violenza.

«I dati parlano chiaro – ha detto la senatrice Rosa Silvana Abate che ha fortemente voluto che questo tour, organizzato dalla Vicepresidente della Commissione d’inchiesta sul Femminicidio Cinzia Leone, facesse tappa proprio a Corigliano Rossano – ogni 72 ore muore una donna. Come senatrici e come gruppo parlamentare ci stiamo muovendo molto per salvaguardare le donne, ne è un esempio l’approvazione del “Codice Rosso”. L’arrivo della Commissione parlamentare di inchiesta sul Femminicidio nella mia città – ha detto ancora la Abate – era una promessa che avevo fatto qualche settimana in Senato quando in un mio intervento diedi sostegno e vicinanza a Mario Luzzi e alla sua famiglia che saranno presenti sabato. Mario è il papà della giovane Fabiana Luzzi. In una lettera Mario Luzzi disse di sentirsi abbandonato dallo Stato dopo essere venuto a conoscenza del fatto che l’assassino di Fabiana abbia già ottenuto tre licenze premio in un anno. Una richiesta, la mia, che ha subito trovato accoglimento e sostegno da parte della mia collega, da sempre sensibile a queste tematiche, Cinzia Leone, che ha organizzato il “Da donna a donna” tour in tutta Italia per parlare di violenza sulle donne e femminicidi».

«Parlare di quello che succede, promuovere eventi di questo tipo, capaci di creare dibattito e aumentare la conoscenza e la consapevolezza degli strumenti a disposizione delle donne vittime di violenza, soprattutto dopo l’approvazione del Codice Rosso – ha spiegato la senatrice Cinzia Leone, vicepresidente della Commissione d’inchiesta sul femminicidio – l’unico modo per evitare che queste tragedie si ripetano. La violenza di genere – ha detto ancora – non è un problema delle donne e non solo alle donne spetta occuparsene, discuterne e trovare soluzioni, per questo è importante informare il più possibile i cittadini sul tema della prevenzione poiché ad essa è legata necessariamente la Cultura del rispetto di genere e quindi concentrandomi soprattutto sulla rilevazione delle asimmetrie esistenti nei rapporti tra uomo e donna e sul rispetto per le differenze, così come sullo sviluppo di una consapevolezza critica rispetto a quanto viene veicolato anche  dalla narrazione dei media».

Ai lavori interverranno: Cinzia Leone, senatrice, Vicepresidente della Commissione di inchiesta sul femminicidio; Rosa Silvana Abate, senatrice, membro delle Commissioni Agricoltura e Questioni regionali; Luigia Rosito, responsabile del Centro Antiviolenza “Fabiana”; Cinzia D’Amico, dirigente scolastico dell’IIS “Luigi Palma” di Corigliano; Tiziana Scarpelli, commissario di P.S. in servizio alla Questura di Cosenza e responsabile dello sportello d’ascolto intitolato a Fabiana Luzzi. Nel corso dell’incontro è prevista una testimonianza dei familiari di Fabiana Luzzi.

Redazione

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *