Redazione Paese24.it

Trebisacce, collisione tra un’auto e una moto. Grave un diciottenne

Trebisacce, collisione tra un’auto e una moto. Grave un diciottenne
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

aaaE’ grave, dopo essere stato operato per emorragia cerebrale all’ospedale Annunziata di Cosenza, il giovane trebisaccese D.D. 18 anni, rimasto coinvolto nella collisione tra un’auto ed una moto avvenuta mercoledì sera attorno alle ore 23 sulla vecchia S.S. 106 Jonica nei pressi della pizzeria “Capraro” a Trebisacce Nord

Due giovani, a bordo di una “Vespa 50”, viaggiando in direzione Amendolara, hanno urtato in modo violento contro un’auto, Nissan Note, condotta da S.G., 43 anni di Trebisacce che pare stesse effettuando una inversione di marcia. Nel violento impatto entrambi i giovani, D.D., 18 anni di Trebisacce, che era seduto dietro al conducente F.D.B. 20 anni di Villapiana, sono stati sbalzati in aria cadendo rovinosamente sull’asfalto, tanto che i caschi che i giovani indossavano, sono stati trovati a circa venti metri di distanza. Sul posto sono prontamente arrivati i sanitari del 118 di Trebisacce ed i Carabinieri della locale Stazione al comando del maresciallo Vincenzo Bianco.

Le condizioni del diciottenne di Trebisacce sono apparse subito gravi, soprattutto per un forte trauma cranico evidenziato da una grossa ferita alla testa, tanto che i sanitari ne hanno disposto il trasferimento presso il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cosenza dove i medici, dopo averlo operato per emorragia cerebrale, si sono riservati la prognosi. In realtà l’intervento pare sia perfettamente riuscito, anche se i medici continuano a riservarsi la prognosi per il giovane che si trova tuttora in Rianimazione. Meno gravi le condizioni del giovane di Villapiana alla guida della moto che ha riportato escoriazioni, ferite ed un trauma ad una gamba: i sanitari dell’ospedale di Rossano per lui hanno previsto una prognosi di 20 giorni. Sulla dinamica dell’incidente indagano comunque i Carabinieri di Trebisacce.

Pino La Rocca

 

Condividilo Subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *